CSI Lazio: Daniele Rosini sino al 2020

news

Daniele Rosini si è ispirato a S.Francesco per impostare la propria relazione sul quadriennio appena trascorso: “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.”

Una frase che si adatta perfettamente alla storia recente del CSI Lazio, che Rosini ha preso in mano dopo la fase del commissariamento condotto da Daniele Pasquini in condizioni a dir poco problematiche, anche a livello di Comitati.

Si è quindi cominciato un percorso di riorganizzazione dell’attività sportiva, con la creazione di circuiti regionali che facessero anche da stimolo alle singole realtà territoriali. Ricordiamo ad esempio il campionato di calcio in forma residenziale, le iniziative prese a favore del karate, della ginnastica artistica e ritmica, del nuoto, del ciclismo – nostro autentico fiore all’occhiello - e dell’atletica leggera, accompagnate dalla formazione dei relativi giudici, senza dimenticare i tornei di Sport&Go e le finali regionali Oratorio Cup e Junior Tim Cup.

Dal punto di vista politico-associativo, è stato consolidato il ciclo degli incontri fra i dirigenti delle regioni del Centro (Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio), con quello svoltosi a Cassino nel febbraio 2015 che ha visto la partecipazione di oltre 200 persone tra dirigenti, arbitri, animatori e allenatori.
Il CSI Lazio è stato anche parte attiva nella politica di livello nazionale, proponendo la rivisitazione dei contributi, poi approvata, e facendo pressione per far si che alle finali nazionali fossero invitate le squadre di tutte le regioni.

Da non dimenticare inoltre il ruolo guida assunto nel Coreps, il coordinamento degli enti di promozione sportiva, che era divenuto l’ormai ultimo “grillo parlante” in un mondo sportivo dove a molti faceva più comodo viaggiare sottotraccia. Purtroppo, il Coreps è giunto all’estinzione spontanea, dopo l’aperto conflitto col Coni, ed ora non rimane che chiuderlo definitivamente.

Ancora, il giusto rilievo merita il lancio del nuovo sito internet, che è il punto di riferimento per i comitati e le società sportive di tutte le attività condotte dalla regione.

Per quanto riguarda il futuro, ovvero la mission impossible. “Ora – ha detto Daniele Rosini – c’è bisogno del contributo quotidiano di tutti i Comitati anche nelle fasi progettuale e organizzativa. Facciamo tante cose, ma ancora manca una verifica, una progettualità; dobbiamo trovare il tempo per ascoltare chiunque abbia un ruolo attivo (commissioni, arbitri, ecc.) e possa portare un contributo di esperienza.
Nel breve termine ci poniamo l’obiettivo di promuovere nelle singole realtà le discipline sportive che ancora non hanno preso piede. Nessuno ha la qualità e l’attenzione alle persone che noi abbiamo, ed è su questi requisiti che dobbiamo far leva per implementare i nostri circuiti.
Nel lungo periodo dovremo impegnarci nella formazione della classe dirigente e di una rete di formatori, e nel rilancio dell’equipe dei giovani volontari provenienti dai Comitati.”

In apertura dell'assemblea regionale di sabato 30 aprile è intervenuto anche il presidente del CONI Lazio Riccardo Viola che ha subito detto che non ha ancora deciso se si ricandiderà alla massima carica regionale, ma a prescindere da questo ha sottolineato che il CSI ha un ruolo importante come ente e rappresenta molto nella storia della città e della regione. Ha inoltre dato la massima disponibilità ad iniziare un percorso insieme, in attesa di comunicare la propria decisione di ricandidarsi o meno. 'Sono mesi importanti, questi, anche perché si rinnoveranno le amministrazioni di Roma e Latina, con le quali bisognerà cominciare subito a lavorare, poi manderemo anche un messaggio alla Regione'.

Ecco il nuovo organigramma

Presidente: Daniele Rosini
Consiglieri: Sergio Conte (CSI Latina), Alessandro D’Alessandro (CSI Latina), Patrizio Mancini (CSI Roma), Filippo Moretti (CSI Roma), Simone Rinaldi (CSI Frosinone), Massimo Velardo (CSI Cassino), Daniele Zaccardi (CSI Roma).

Revisore dei Conti: Daniele Anticoli Borsa

Collegio Probiviri: Aurelio De Vito, Roberto Linetti, Massimo Vellini.

Designed and powered by CSI F.M. versione 1.0