CSI Frosinone: presentata la stagione sportiva 2016-2017

news

Si è tenuta lo scorso 5 ottobre presso la sala parrocchiale del Sacro Cuore di Frosinone, la presentazione della stagione sportiva 2016-17 per il settore Calcio del Csi Frosinone. Rinnovato nell’organico e nelle idee, grazie alla rielezione del Consiglio Provinciale che con la conferma del Presidente Gianluca Bastone in segno di continuità con gli anni passati, si è riorganizzato sotto tutti i punti di vista. Oltre i confermati consiglieri Rotondi, Iannarilli, Roberto ed Isopi, a far parte del nuovo consiglio sono stati eletti, tra gli altri, l’Avv. Simone Rinaldi che ha anche ricevuto la carica di Vicepresidente e l’imprenditore Maurizio Pennacchia, protagonista da sempre sui manti verdi della ciociaria. Rinato il settore tecnico, fresco infatti dell’innesto del giovane legale frusinate Gabriele Scaccia nel ruolo di coordinatore sportivo, che ha da subito inserito nel suo staff i fedeli Alessandro Cimmino e Michele Sardilli, con i quali, già da quest’anno, è riuscito ad apportare profonde novità in seno allo storico Comitato di Corso della Repubblica. Rinnovato infine anche il settore arbitrale, con il confermatissimo Giampiero Rotondi nel ruolo di Designatore, l’Arbitro del CSI Nazionale Pierluigi Riggi nella veste di Formatore della classe arbitrale, l’intoccabile Augusto Sordi che ricoprirà per l’ennesima annata il ruolo di Giudice Sportivo e, novità di questa stagione, a breve verrà svelato il nome del referente di raccordo tra le società e tutto il gruppo arbitrale, ma si preannuncia un innesto “importante”. “Rinascere da noi stessi”, questo il leit motiv che ha caratterizzato la presentazione di ieri 5 ottobre. Non è stata infatti scelta a caso la location dell’evento, e a spiegarci perché è proprio il neo eletto Simone Rinaldi. “Il Centro Sportivo Italiano, che mi onoro rappresentare nella veste di vice presidente, rappresenta la massima istituzione italiana nel suo settore, è stato il primo ente di promozione sportiva a livello nazionale e sul nostro territorio siamo presenti da oltre 30 anni. Se oggi siamo qui, nella Parrocchia del Sacro Cuore, è perché le nostre origini sono legate a doppio filo con la Chiesa e con gli Oratori. E da qui, e da questi valori vogliamo ripartire e tornare a recitare un ruolo da protagonisti nel promuovere lo sport amatoriale nella nostra Provincia. Non siamo in competizione con nessuno, perché noi abbiamo le nostre idee e siamo forti di queste. Impegno, qualità e dedizione. Vogliamo ripartire dagli oratori per arrivare fin in mezzo alle strade, i giovani sono il nostro patrimonio e con loro vogliamo crescere”. Gli fa eco il Coordinatore Gabriele Scaccia: “Ho accettato la chiamata di Gianluca, Giampiero e Maurizio con grande entusiasmo. Ancora oggi, nonostante qualche anno di naturale calo delle iscrizioni dovuto al “mercato dei tesserini”, conseguenza del moltiplicarsi di enti ed associazioni con finalità, in teoria, simili alle nostre nella zona, chiunque io abbia contattato per aderire alle nuove iniziative di questa stagione mi ha risposto che il CSI rappresenta qualità e altissimi livelli di agonismo. E questo sarà il nostro compito. Alzare ancora l’asticella della qualità dei nostri eventi perché vorremmo portare Frosinone ai livelli di realtà molto più avanti di noi. Partiremo dalla multimedialità e dal coinvolgimento dei protagonisti. Per quest’anno siamo riusciti a far partire tre novità. Torna il campionato di Promozione a 12 squadre, con la novità dell’apertura ai tesserati FIGC come da direttive nazionali e, con un pizzico di orgoglio, annuncio che partiranno anche il campionato di calcio a 7 (altre 12 società) ed il campionato Femminile, una novità assoluta ed un grande ritorno, per non farci mancare niente”. Novità anche per i giocatori in campo, e ce ne parla l’arbitro Riggi: “Siamo l’ente di promozione sportiva nato dagli oratori, siamo stati i primi ad inventare il famoso cartellino Blu e da quest’anno in ogni nostra manifestazione tornerà ad essere utilizzato per i due casi di specie, la bestemmia e il fallo da ultimo uomo che porta all’assegnazione del rigore. Espulsione per 4 minuti anziché definitiva, ma soprattutto un invito a tenere un comportamento consono in mezzo al campo”. Ha partecipato all’evento anche il Presidente del Coni provinciale Prof. Luigi Conte che con un lungo discorso ha voluto ricordare che: “…il CSI rappresenta una istituzione a livello Nazionale e deve tornare ad esserlo a livello locale, ripartite dalle vostre origini e prendete atto del valore del marchio che rappresentate. Sono contento di aver ascoltato messaggi positivi e vi auguro di poter ottenere il successo che meritate. Sono profondamente convinto che l’associazionismo debba ripartire con l’aiuto degli enti locali che hanno strutture da mettere a vostra disposizione. Sfruttatele”. E allora non ci resta che aspettare il fischio d’inizio dello storico campionato di Eccellenza, in programma venerdì 7 ottobre e vedere cosa ci riserverà questa nuova stagione targata CSI. “Ma non siamo solo calcio, e ve ne accorgerete”, così è stata conclusa la kermesse.

Designed and powered by CSI F.M. versione 1.0