News

25/5/2018 - Karate: buona la prima!

Domenica 20 maggio a Roma, presso l’Impianto Sportivo Capitolino di Via Montona, il settore karate del CSI Lazio ha organizzato una gara di karate, specialità kumite. Nel corso della mattinata 48 atleti di 8 società sportive si sono avvicendati sui due tatami allestiti per il kumite, dimostrando grande determinazione e coraggio.

News

17/5/2018 - Sport&Go: prima l'atleta, poi il calciatore

Domenica 13 maggio 2018, nello storico impianto della Cisco Collatino, si è tenuta la fase regionale di Sport&Go, il trofeo polisportivo per le categorie Under 10 e 12.

News

16/5/2018 - KARATE-Passaggi di Grado 2018

Domenica 27 maggio si terrà la prima giornata propedeutica obbligatoria per coloro vogliono effettuare l'esame del passaggio di grado, organizzata dal CSI Lazio per la stagione 2018. L'esame si svolgerà nel mese di ottobre, i programmi d'esame verranno consegnati durante il primo incontro del 27 maggio.

News

12/5/2018 - CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 11 E CALCIO A 5 - CASCIA 31 MAGGIO - 3 GIUGNO 2018

Come da tradizione in questi anni il CSI Lazio tornerà nella splendida località di Cascia, dal 31 maggio al 3 giugno 2018, per il Campionato Regionale di Calcio a 11 e Calcio a 5 del CSI Lazio.

News

8/5/2018 - FINALI REGIONALI SPORT&GO

Si svolgeranno domenica 13 maggio 2018, presso l'impianto sportivo Cisco Collatino (Via dei Gordiani 193 - Roma), le finali regionali di Sport&Go dedicato alle categorie under 10 e under 12 di calcio a 5.

News

4/5/2018 - 1° Trofeo Cucchiaio di Legno

Dal 14 al 17 Giugno 2018 il CSI Ascoli Piceno promuove un evento fuori dagli schemi “una finale nazionale al contrario”, che dà la possibilità a tutte le ultime classificate dei CAMPIONATI PROVINCIALI CSI di vivere un evento dedicato totalmente a loro! Si tratta della 1^ edizione del Trofeo Cucchiaio di Legno, evento patrocinato dalla Presidenza nazionale del Centro Sportivo Italiano.

News

2/5/2018 - Karate: il 20 maggio a Roma gara di kumite 

Entra nel vivo la stagione di karate targata CSI. Domenica 20 maggio, presso l’Impianto Sportivo Capitolino (Via Montona 13 – Roma) il il settore karate del CSI Lazio organizza una gara di karate, specialità kumite.

News

2/5/2018 - Ginnastica Artistica: classifiche gare 28/29 aprile

Il 28 e 29 aprile a Capranica (VT) si è svolta la seconda ed ultima prova del Campionato regionale di ginnastica artistica del CSI Lazio. Nel weekend hanno gareggiato, complessivamente, 356 atlete in rappresentanza di 11 società sportive arancioblu.

News

23/4/2018 - Ginnastica artistica: classifiche 21 aprile

Il 21 aprile a Capranica (VT) si è svolta la seconda giornata di gare della 2^ prova del campionato regionale di ginnastica artistica del CSI Lazio. In allegato sono disponibili le classifiche.

News

16/4/2018 - CINECITTA' WORLD RUN 2018 - Cambia data

La seconda edizione della Cinecittà World Run cambia data, inizialmente prevista per il giorno 22 aprile viene posticipata a Domenica 3 giugno 2018 sempre nel magnifico scenario del Parco divertimenti CINECITTA’ WORLD di Castel Romano (Roma).


Tutte le news


E' vincente quell'allenatore che non 'perde i suoi ragazzi'

Il Punto di Vittorio BOSIO

Proviamo a dare un contenuto all’impegno che spesso evochiamo come il più importante per il Csi il sostegno all’attività giovanile con criteri educativi e formativi per una vita cristianamente ispirata. Cosa vuol dire? Come si attua? Quanto è sentito dalle nostre società sportive? Partirei dalla risposta a quest’ultima domanda: è molto sentito. Lo posso affermare grazie alla lunga esperienza dentro l’Associazione e alle amicizie costruite in questi anni in tutta Italia con tantissimi dirigenti. Ho così la conferma che i giovani, specialmente i più piccoli, sono nel cuore dell’attività educativa e formativa di moltissime società sportive. Tali conferme non devono però farci pensare che, siccome c’è già chi se ne occupa, a livello centrale, in Presidenza Nazionale, non si debba prendere in carico questo tema. Anzi, è vero il viceversa: proprio perché c’è già molta sensibilità a noi spetta il compito di sostenerla e tutelarla con scelte nazionali appropriate. La “politica” della vicinanza alle società sportive e ai Comitati che lavorano per lo sport dei più piccoli e dei ragazzi è fatta di regole e di azioni concrete. Si tratta di costruire modalità organizzative che favoriscano questo impegno, di fare in modo che l’Associazione affianchi e tuteli quei dirigenti che più si danno da fare. Bisogna costruire percorsi di formazione seri e motivanti, con i quali realizzare una struttura solida di allenatori, istruttori e dirigenti che possano svolgere il loro servizio per le generazioni più giovani, nella sicurezza, nella condivisione, sostenuti dal favore e dall’entusiasmo di tutto il Csi. Si tratta di immaginare una scala dei valori capovolta rispetto alla corrente che domina in questi anni. Il migliore non è l’allenatore che fa vincere tutti i campionati e magari tiene in panchina i ragazzi meno dotati per conquistare i punti della classifica, ma è l’allenatore che nel corso dell’anno non perde le “sue” ragazze o i “suoi” ragazzi ma addirittura, a volte, ne accoglie anche di nuovi. L’allenatore migliore è quello che si fa amare dai ragazzi e dalle loro famiglie, che provoca una contaminazione gioiosa del valore dello sport come cemento che lega le diverse componenti della società e permette di partecipare a costruire una “casa” per tutti. Per i bravi e per i non bravi. Ho visto allenatrici e allenatori arrivare a risultati meravigliosi perché hanno saputo coniugare competenza tecnica e sensibilità, cultura umana e psicologia. Ci vuole cuore, ma non basta. Ci vuole anche una bella testa pensante. Non è facile, me ne rendo conto, ma nella nostra rete, fatta di oratori, di parrocchie, di società sportive che puntano innanzi tutto alla formazione, questo è possibile. Un allenatore è bravo quando i ragazzi che gli sono stati affidati sono amici fra di loro, capaci di solidarietà e di sostegno reciproco, capaci di uscire dal campo, a partita ancora aperta, felici anche se consapevoli di essere più bravi di quelli che entrano per sostituirli. Perché lo sport è un’avventura meravigliosa che rende più bella tutta la società. Altrimenti è stress, rabbia, accanimento, contrasti, liti. A quel punto, a mio modo di vedere, non è più nemmeno sport.
AREA SITI AMICI
Premio Un Modello per i Giovani
www.aerrecom.com
Designed and powered by CSI F.M. versione 1.0